Stazione meteo Davis 6162 wireless Vantage Pro2 plus
Situata in località Dardago, comune di Budoia (PN) altitudine s.l.m. 170 mt.
Latitudine:N  46° 3' 9'' - Longitudine: E 12° 32' 23''

CRONACA METEO DI BUDOIA  

a cura di Renato Poletto   AGGIORNAMENTO DEL 12/11/2018


ANDAMENTO TEMPERATURE STAZIONE METEO DI BUDOIA - OTTOBRE

Prosegue la fase di mitezza in tutta Europa anche nel mese di ottobre, prolungando in questo modo una mezza estate che si insinua nell’autunno ormai avanzato. Non deve trarre in inganno anche il dato della pioggia cumulata. Benché i quantitativi rilevati siano sopra la media del periodo, si sono concentrati negli ultimi quattro giorno del mese.

TEMPERATURA MEDIA MENSILE = +15,8°C-media 1981-2010 = +14,3°C-scarto +1,5°C

TEMPERATURA MEDIA MINIME = +12,2°C-media 1981-2010 = +10,2°C-scarto +2,0°C

TEMPERATURA MEDIA MASSIME =+20,4°C-media 1981-2010 =+18,4°C- scarto +2,0°C


Non cambia il contesto climatico in Europa dominata per buona parte del mese da un anticiclone che tiene sotto scacco l’est europeo ma anche il nostro paese concedendo giornate dal clima ideale con temperature che anche nelle ore serali rimangono gradevoli ma nel contempo si profila una situazione quasi emergenziale per quanto riguarda l’approvvigionamento idrico. Tutto cambia a partire dal giorno 28, quando una colata artica si riversa sulla Spagna la quale di rimando invia correnti umide sciroccali che scatenano dei veri e propri disastri. Un po’ tutta Italia ne patisce le conseguenze ma le regioni che maggiormente pagano dazio sono il nord est sia per i quantitativi di pioggia caduti (anche 800 mm in 48/72 ore) che per la rabbia delle raffiche di vento. Si sono verificate delle vere e proprie situazioni apocalittiche, che hanno provocano dei veri e propri dissesti al territorio soprattutto boschivo come quelli verificatisi sulla zona dell’altopiano d’Asiago, zona Agordino e Carnia, dove molti ettari di foresta di abete rosso sono stati rasi al suolo.

bosco nell'altipiano di Asiago

Ecco come si presentava un tratto della foresta dell’altopiano d’Asiago dopo l’avvento della perturbazione del 28 ottobre.


Anche il sud Italia non è rimasto esente da questa sfuriata del clima creando numerosi smottamenti e parecchi morti per esondazione di fiumi e torrenti che con il loro impeto hanno travolto case ed auto. La causa principale di tale devastazione la dobbiamo ricercare nell’accumulo di calore che ha condizionato il mediterraneo sopratutto durante la seconda parte dell’estate, energia rilasciata alla prima discesa artica che per contrasto ha provocato un ciclone mediterraneo.

Oltre a segnalare un altro mese sopra media, mi soffermo ora sui particolari relativi alle minime e massime temperature registrate dalla stazione meteo di Dardago.

La massima temperatura viene registrata il giorno 19 con 24,8°C e rappresenta un mini record per questa stazione da quando si registrano i dati ovvero dal 2012. Comunque la giornata più calda risulta il giorno 10 con 19,6°C di media.

Diversamente la minima temperatura viene misurata il giorno 22 con una temperatura di 6,2°C, ma la giornata più fredda del mese viene misurata il 30 con 11,4°C, ovvero in pieno flusso sciroccale.


ANDAMENTO PRECIPITAZIONI STAZIONE METEO DI BUDOIA

Come già accennato il mese si presenta con una strana situazione. Siccitoso per tre quarti, alluvionale negli ultimi 4 giorno del mese. Cadono complessivamente 189,8 mm contro i 137,media del periodo, ma sono praticamente concentrati negli ultimi 4 giorni del mese. Il giorno più piovoso risulta il 29 con 64,2 mm, a seguire il giorno 28 con 48,4, ma sono niente rispetto a quello che è accaduto all’interno delle nostre alpi Carniche e Giulie ove nel medesimo periodo i quantitativi cumulati sono saliti a 700/800 mm. Anche il vento ha fatto la sua parte e il danno maggiore forse lo hanno provocato le raffiche che in certe zone sono state da record. Infatti per distruggere intere abetaie la forza del vento deve essere stata talmente alta da segnalare raffiche record e provocare danni enormi. Ne sono testimoni le vallate interne del nord est i cui patrimoni boschivi e non hanno avuto danni irreversibili. A passo Rolle, nella zone del Trentino la stazione meteo medesima registra raffiche a 200 km ora. A Budoia fortunatamente il clima si è mostrato più mansueto e le raffiche si sono fermate ad una velocita di 47 km/ora.

Lago di Barcia nei pressi del fiume Varma

Uno scorcio della val Cellina nel tratto tanto discusso della confluenza del fiume omonimo con il Varma. Ancora una volta strada interrotta e vallata bloccata.

 

Visiona la cronaca meteo dei mesi precedenti cliccando sotto:

Scostamenti espressi in °C rispetto la media trentennale della stazione meteo dell'aereoporto di Aviano

OTTOBRE 2018: TEMPERATURE +1,5 °c RISPETTO LA MEDIA

SETTEMBRE 2018: TEMPERATURE +1,7°C RISPETO LA MEDIA

AGOSTO 2018: TEMPERATURE +2,2°c RISPETTO LA MEDIA

LUGLIO 2018: TEMPERATURE +0,8°C RISPETTO LA MEDIA

GIUGNO 2018: TEMPERATURE +1,2°c RISPETTO LA MEDIA

MAGGIO 2018: TEMPERATURE +2,0°c RISPETTO LA MEDIA

APRILE 2018: TEMPERATURE +3,4°c RISPETTO LA MEDIA

MARZO 2018:TEMPERATURE -1,4 RISPETTO LA MEDIA

FEBBRAIO 2018: TEMPERATURE -0,9°c RISPETTO LA MEDIA

GENNAIO 2018: TEMPERATURE +2,7°C RISPETTO LA MEDIA

DICEMBRE 2017:   TEMPERATURE -0,8°c RISPETTO LA MEDIA

NOVEMBRE 2017: TEMPERATURE -0,2 RISPETTO LA MEDIA

OTTOBRE 2017: TEMPERATURE -0,3°c RISPETTO LA MEDIA

SETTEMBRE 2017: TEMPERATURE -2,1°c RISPETTO LA MEDIA

AGOSTO 2017: TEMPERATURE +1.8°c RISPETTO LA MEDIA

LUGLIO 2017: TEMPERATURE +0,2°c RISPETTO LA MEDIA

GIUGNO 2017: TEMPERATURE +2,0°c RISPETTO LA MEDIA

MAGGIO 2017: TEMPERATURE +0,1°C RISPETTO LA MEDIA

APRILE 2017: TEMPERATURE +0,6°C RISPETTO LE MEDIA

MARZO 2017: TEMPERATURE +2,9°C RISPETTO LA MEDIA

FEBBRAIO 2017: TEMPERATURE +1,9°C RISPETTO LA MEDIA

GENNAIO 2017: TEMPERATURE -2,4°C RISPETTO LA MEDIA

2017: TEMPERATURA ANNUA +0,4°C, RISPETTO LA MEDIA
2016: TEMPERATURA ANNUA  +0,4°C, RISPETTO LA MEDIA
2015: TEMPERATURA ANNUA  +0,8°C, RISPETTO LA MEDIA
2014 - TEMPERATURA ANNUA +0,9°C, RISPETTO LA MEDIA

Budoiameteo.it copyright © 2015  renato poletto@Budoiameteo.it